Home / Termica / Il decalogo del buon riscaldamento domestico
Il decalogo del buon riscaldamento domestico

Il decalogo del buon riscaldamento domestico

Risparmio in bolletta e sicurezza in casa sono fattori cari a tutti, soprattutto di questi tempi. E’ bene quindi mettere in pratica alcune regole, semplici ma assai utili prima di far funzionare tutti i tipi di impianti, dalle caldaie centralizzate a quelle autonome.
Fare eseguire, il controllo e la manutenzione dell’impianto da un tecnico esperto.

Utilizzare i moderni dispositivi elettronici per regolare orari di accensione e temperature nei locali riscaldati.

3° Gli impianti di riscaldamento devono essere puliti a fondo e sciacquati prima dell’installazione di una nuova caldaia.  Esiste una differenza fra pulizia e risciacquo. La pulizia comporta l’uso di un prodotto chimico. Il risciacquo utilizza la forza dell’acqua delle condutture di rete per rimuovere eventuali residui o detriti che circolano ancora nell’impianto dopo che si è usato un detergente.

4° Durante il riempimento finale di un impianto di riscaldamento, vi si dovrebbe aggiungere un inibitore chimico di trattamento dell’acqua per proteggerlo dalla corrosione, dalle incrostazioni e dai fanghi.

5° Isolare bene le tubazioni nelle quali scorre l’acqua calda.

Eliminare,con dispositivi automatici, l’aria dalle tubazioni e dai corpi scaldanti.

Distribuire l’acqua calda sanitaria ad una temperatura non maggiore di circa 55°

Imparare a misurare l’energia che si consuma: per esempio, leggere periodicamente il contatore del gas e capire quanto     si consuma in estate e quanto in inverno.
Riportare sulla caldaia o sul libretto d’impianto i trattamenti chimici effettuati .

10°Ricordati queste sono regole fondamentali per allungare la vita al tuo impianto!

About Lanfranco Barbini

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica. I campi obbligatori sono indicati *

*

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su