Home / Normative / Riforma del condominio e animali domestici
Riforma del condominio e animali domestici

Riforma del condominio e animali domestici

Oggi tratteremo un argomento caro a molti ,gli animali domestici e il condominio. Con la nuova riforma che andrà in vigore il 18 giugno 2013, il regolamento condominiale non potrà più vietare in alcun modo, tramite alcuna norma, il possesso di animali domestici nel proprio immobile e nel condominio in generale.
Un’ altra nota positiva è che per proibire la presenza di animali nell’edificio, sarà necessaria una decisione presa all’unanimità: un solo voto contrario renderebbe nullo qualsiasi delibera assunta a maggioranza.Tralasciando gli aspetti burocratici, restano in ogni caso sempre valide, a prescindere dal regolamento di condominio, tutti gli obblighi che ha il proprietario in merito alla custodia del proprio animale domestico.
Il Codice Penale sanziona chi mostri negligenza nella custodia (o affidi a una persona inesperta) il proprio animale. Ciò è ovviamente rivolto ad animali che costituiscono pericolo, per natura o anche solo in particolari casi.
È quindi necessario prestare sempre le dovute attenzioni nel momento in cui l’animale si trova in una zona comune accessibile al resto del condominio.
Museruola e guinzaglio sono in questi casi la sicurezza maggiore per evitare spiacevoli inconvenienti.
Vi lascio con un aforisma di EMILE ZOLA “Il compito più alto di un uomo è sottrarre gli animali alla crudeltà”.

About Emanuela Carlino

La designer
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica. I campi obbligatori sono indicati *

*

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su